• Home
  • Coltivazioni micorrizate

Riduzione delle emissioni di CO2 attraverso il Biologico

Secondo i rilevamenti più recenti, le emissioni di CO2 nell’atmosfera sono in continuo aumento e hanno fatto sì che questo gas raggiunga la concentrazione di 400 parti per milione (0,04%), causando un aumento della temperatura media globale di un grado Celsius.

L’utilizzo dei carboni fossili come combustibile contribuisce in maniera determinante all’aumento dei gas serra; questi si mescolano con l’aria atmosferica, intrappolando il calore proveniente dal sole e favorendo l’innalzamento della temperatura globale, e con le acque marine, provocando un aumento dell’acidità di quest’ultime. Agricoltura e deforestazione hanno completato questo meccanismo, provocando il rilascio in atmosfera di gas serra come metano e protossido di azoto.

Leggi tutto

Slow Food e Sostenibilità

Il concetto di sostenibilità nell’ambito del cibo è estremamente attuale perché è argomento dell’Expo 2015 che si sta svolgendo a Milano e perché la nostra società è arrivata ad un punto tale che non può più far finta che questo argomento non sia di fondamentale importanze per il futuro. Lo spreco di cibo, il consumo indiscriminato di energie e risorse per produrlo e l’impatto sull’ambiente sono dei punti chiave da risolvere affinché la società possa progredire e guardare al futuro con speranza e fiducia. Un buon modo per spiegare il concetto di sostenibilità lo da il Progetto Slow Food che definisce il termine come “ecologicamente compatibile, economicamente efficiente, socialmente equo e culturalmente accettabile. È legato all’idea di tempo e durata”. Questa breve definizione è estremamente completa e, con poche parole, tocca i tutti i punti su cui si basa lo slogan dell’Expo “Nutrire il pianeta, energia per la vita”.

Leggi tutto

Alimenti cina: il servizio de "Le Iene"

Domenica 27 Settembre è andato in onda su Italia 1, in prima serata, il servizio de “Le Iene” riguardante l’importazione del concentrato di pomodoro dalla Cina contaminato da antiparassitari tossici e avariato, che va a finire nei mercati Ue ed extra Ue. Il servizio della presentatrice Nadia Toffa spiegava, attraverso l’intervista a vari produttori cinesi, di come questo concentrato venga prodotto, acquistato da aziende italiane e venduto nei nostri mercati, ma non solo, e come sia estremamente dannoso per la salute dei consumatori. Si parla di questo concentrato spiegando che sono disponibili diverse “qualità”, che vanno dal color caffè al color rosso brillante, a un differente costo che si aggira in media, secondo quanto riportato nel servizio, tra i 650€ - 740€ rispetto ai 1100€ - 1200€ che questo avrebbe se fosse realmente prodotto in Italia.

Sono diversi i prodotti e le aziende incriminate, non citate quest’ultime perché non in possesso di prove certe della loro colpevolezza, e viene spiegato dettagliatamente tutto questo meccanismo incredibile che fa finire questi generi alimentari nelle nostre tavole.

Leggi tutto

Al Più Gusto Bio, la cucina con Ortica e Portulaca

Domani al Più Gusto Bio verranno preparati dei cibi a base di Ortica e Portulaca che potrete utilizzare per comporre degli ottimi bi- e tri-lanciati. Abbiamo scelto di cucinare questi due cibi perché sono ottimi depurativi del nostro organismo, così da prepararlo per il cambio di stagione che avverrà tra poco. Dell’ortica ve ne abbiamo già parlato in precedenza nella sezione cibi di stagione (ORTICA, alimento del mese di Marzo) e sappiamo come questo alimento sia ricco di vitamina C e K, sia ricchissimo di Sali minerali (soprattutto ferro e magnesio) e acido glicolico e acido glicerico, ad azione diuretica e depurativa.

Leggi tutto

Berrino contro Expo e le sue contraddizioni

È recente l’intervista rilasciata dal Dott. Franco Berrino, medico ed epidemiologo italiano, convinto assertore della buona alimentazione come sistema di supporto per la prevenzione e la cura di numerosissime patologie, contro la manifestazione internazionale Expo e le sue numerose contraddizioni. Abbiamo già trattato di recente l’argomento “Expo e i cibi che non nutrono il pianeta”, facendo presente come sia assolutamente ridicolo voler parlare di nuove risorse sostenibili e corretta alimentazione in questa mostra internazionale che è sostenuta e finanziata da McDonald’s e Coca Cola, multinazionali che sfruttano il pianeta e producono alimenti assolutamente contrari a ciò che può esserci di benefico per il nostro organismo.

Il dottore definisce gli alimenti che compongono questa fiera come “cibi che non fanno bene alla salute” che vanno contro i principi su cui questa manifestazione dovrebbe fondare, ovvero la salute del nostro pianeta e del nostro organismo. Il codice europeo per la prevenzione dei tumori consiglia di limitare il consumo di carni conservate, di bibite zuccherate gassate, di cibi ad alta densità calorica e di carni rosse. A questo punto, alcune domande ci sorgono spontanee: andando all’Expo, troveremo questo tipo di prodotti? Se sì, qual è il senso di questa mostra internazionale e dei suoi numerosi slogan?

Leggi tutto