I funghi, la biotech e la bioremediation

Paul Stamets, MicologoI funghi sono organismi microbici suddivisi in cinque categorie, tra le quali le prime tre costituite da organismi unicellulari oppure con ife parzialmente differenziate e classificate come citridi (degli ambienti acquatici), zigomiceti (muffe che crescono su sostanze o parassiti in decomposizione) oppure glomeromiceti (che vivono in simbiosi con le piante, aumentandone la capacità di estrarre nutrimento dal suolo). Le ultime due categorie sono gli ascomiceti che includono saccaromiceti e lieviti  (ad esempio le specie Aspergillus e Penicillium) e i basidiomiceti che contano circa trentamila specie, inclusi i  funghi mangerecci ma anche organismi come le ruggini. 

Per le loro caratteristiche strutturali ben diverse dalla fitochimica delle piante, i funghi si prestano all’impiego industriale e farmacologico in modo originale e oggi se ne conoscono utilizzi tecnologici innovativi per il risanamento ambientale.

Leggi tutto

Sostenibilità e resilienza della dieta vegetariana

Rapporto LAV 2012 Il costo reale del ciclo di produzione della carneIl concetto di sostenibilità alimentare si può riferire all’efficienza del consumo di carni in relazione ai costi di produzione. Ancor più utile è il concetto di resilienza, la capacità umana, sociale e ambientale di resistere a cambiamenti e pressioni, prendendo in considerazione tutti i punti di vulnerabilità in momenti e scenari variabili nel tempo e nello spazio. Non basta mangiare cibi in base al rapporto tra maggiore qualità e costo, le abitudini alimentari devono prendere in considerazione l’impatto sulla salute, sulle foreste, sulle comunità, sulla cultura, sul comportamento etico, oltre al comportamento commerciale del consumatore. 

Leggi tutto

Pasqua