Il Segreto dei Cereali

TRATTO DAL LIBRO – IL CIBO COME MEDICINA- SCRITTO DA FIORELLA TUROLLI

Il nostro corpo funziona bene con il carburante giusto: gli “zuccheri lenti” rilasciati dai cereali. È talmente semplice da comprendere! “Il rilascio lento” è il segreto dei cereali per non aumentare il livello di glucosio nel sangue (glicemia). Le fonti alimentari più ricche di zuccheri a “rilascio lento” oltre i cereali sono i legumi (ceci, piselli, fagioli, lenticchie) che, non aumentando la glicemia, non interferiscono con la produzione dell’insulina. Ecco perché i cereali integrali sono indicati anche per i diabetici ma soprattutto nella prevenzione di malattie gravi.

I cereali integrali sono la nostra difesa, il nostro passaporto per una longevità attiva! L’insulina è prodotta quando aumenta il livello di glucosio (zucchero) nel sangue per cui bisogna ridurre il consumo degli alimenti che hanno questo effetto. Ripetiamo, lo zucchero bianco, le farine sbiancate etc. e ricordiamo che un’eccessiva produzione di insulina favorisce il cancro.

Leggi tutto

Alimenti della nostra tradizione

TRATTO DAL LIBRO – IL CIBO COME MEDICINA- SCRITTO DA FIORELLA TUROLLI

Elenco suddiviso in: moderatamente ACIDI – NEUTRI – ALCALINI da considerare nella nostra alimentazione giornaliera, e da alternare secondo le nostre necessità.

  • Alimenti Acidificanti

Alcol, chicchi d’avena (meglio d’inverno), aragosta e crostacei in genere, birra, burro, cacao, cioccolato, confetture con zucchero bianco (quello raffinato), cozze, vongole, crusca di avena, dolcificanti artificiali, erbe aromatiche: basilico, salvia, rosmarino ecc., formaggi, fritti (modiche quantità), frutta acida mescolata con carboidrati, gelati cremosi, liquori, carne di maiale. Manzo, pollo e vitello, oli idrogenati, nocciole e noci, pistacchi, arachidi, prugne, segale, soia, uova intero, vino, zucchero bianco in minime quantità.

Leggi tutto

Per capire meglio la Macrobiotica

TRATTO DAL LIBRO – IL CIBO COME MEDICINA- SCRITTO DA FIORELLA TUROLLI

Occorre capire la regola degli opposti – Se il corpo non riesce a disintossicarsi, “non porta fuori” le scorie, i veleni, ciò che lo ha fatto star male, occorre ripulirlo “mettendo dentro” al suo organismo buoni e semplici alimenti contrari a quelli che hanno causato la malattia, ma nelle porzioni indicate dal Dott. Oshawa, nelle sue 10 diete, in modo che il dosaggio perfetto della combinazione degli alimenti (tradotta in percentuale) si tramuti in una potente forza rigeneratrice tale da far regredire la malattia.

In pratica significa che ogni cosa ha due poli, anche la nostra energia e contiene il suo opposto come nell’universo: giorno e notte, caldo e freddo, guerra e pace, malattia e guarigione, positivo e negativo ecc. (la perfezione dell’alternanza voluta da Dio!). Anche noi, facendo parte dell’universo, troviamo il nostro equilibrio e la salute nella nostra “pila” nutrita dai 2 poli dell’alternanza. Il nostro corpo lo “carichiamo” in svariati modi, con la preghiera, con l’Amore, l’aria, la luce e il sole e soprattutto con i nutrienti del cibo, ambivalenti come tutte le cose.

Leggi tutto

La macrobiotica nel contesto sociale ed ecologico di oggi

Tratto dal libro del dott. Roberto Marrocchesi, "Macrobiotica Moderna, una dieta sana ed ecologica al di là di etichette o vecchi dogmi"

Come potete voi comprare o vendere il cielo, o il calore della terra, la freschezza dell'aria o lo scintillio dell'acqua? Essi non ci appartengono, per cui non possiamo venderli. L'aria è preziosa per l'uomo rosso, poiché torre le cose sono onice in un unico respiro, le bestie, gli alberi e gli uomini; l'uomo bianco non si accorge nemmeno dell'aria che respira. Se le bestie scompaiono, gli uomini morranno con una grande solitudine nel profondo del cuo-re, perché ciò che accade alle bestie accade anche all'uomo. Tutto è collegato, e ciò che succede alla terra succede anche ai figli della terra, il nostro Dio è io stesso Dio, ed è il corpo stesso dell'uomo. Far del male alla terra significa disprezzare il suo creatore. Continuate pure a insozzare il vostro stesso letto e finirete per soffocare nel vostro stesso sudiciume.

Leggi tutto

Le proteine vegetali

Tratto dal libro del dott. Roberto Marrocchesi, "Macrobiotica Moderna, una dieta sana ed ecologica al di là di etichette o vecchi dogmi"

Ci occuperemo ora di allargare le conoscenze del lettore in materia di nuovi alimenti: proteine vegetali, condimenti tradizionali e dolcificanti non sintetici, alternativi allo zucchero, e a quanto offre la nutrizione scientifica moderna. Le culture umane più dedite all'agricoltura che non al nomadismo hanno privilegiato l'uso degli animali domestici come aiuto per la coltivazione piuttosto che come fonti di cibo diretto, e sono quindi rimaste essenzialmente vegetariane, come è il caso dei popoli orientali che hanno imparato a trarre proteine nutritivamente complete dalla combinazione cereali/legumi. In Cina, dire legume vuoi dire soia; la soia verde o gialla è l'alimento vegetale più completo dal punto di vista proteico, con valori simili alle carni bianche ma senza la qualità animale, il colesterolo o i troppi grassi saturi: oltre che come fagiolo, da millenni è stata elaborata in prodotti lavorati artigianalmente e ingegnosamente per modificarne il sapore, la digeribilità e la gamma di ricette, un po' come da noi si è elaborato il grano per trarne la panificazione, la pasta e la pasticceria da forno. Tranne alcuni (miso, salsa di soia) questi prodotti non sono indispensabili alla pratica di una buona dieta moderna, ma sono molto utili comunque per chi inizia, viziato dall'abbondanza e «drogato» dai gusti eccessivi di zuccheri, carni, spezie e alcolici della dieta corrente.

Leggi tutto

  • 1
  • 2
×

fastfooddaypopupok