Le Ciliegie

ALIMENTO DEL MESE DI GIUGNO

La ciliegia è il frutto del ciliegio, ovvero il Prunus avium L. della famiglia delle Rosaceae che fiorisce tra aprile e maggio, producendo un frutto ampiamente consumato nella nostra penisola. Le ciliegie sono ricche di vitamine, sono composte da vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B in piccola parte. Hanno un discreto contenuto di sali minerali, una fonte da non sottovalutare, come calcio, ferro, magnesio, potassio e zolfo.

Sono presenti oligoelementi importanti, particolare importanza la riveste il rame, lo zinco, il manganese e il cobalto; questi elementi hanno una buona azione alcalinizzante che mantiene il corretto equilibrio del nostro corpo.

Questo frutto contiene anche numerosi antiossidanti, i principali contenuti sono le antocianine: queste sono una classe di pigmenti idrosolubili appartenente alla famiglia dei flavonoidi che combattono la formazione di radicali liberi e ROS nell’organismo. Questi componenti conferiscono alle ciliegie importanti proprietà depurative, remineralizzanti ed energetiche, di depurazione del fegato che ne regolarizzano l’attività.
Le ciliegie contengono, inoltre, melatonina naturale, una sostanza che favorisce il sonno, e assieme agli antiossidanti contenuti aiutano il nostro organismo a contrastare l'invecchiamento provocato dai radicali liberi.

Sono un frutto diuretico e leggermente lassativo. Il consumo di ciliegie è considerato particolarmente utile in caso di stipsi. Il loro contenuto equilibrato di sali minerali e vitamine aiuta a ricaricare l'organismo di energia e di sostanze nutritive utili. Il loro consumo è dunque particolarmente indicato in caso di stress e spossatezza.

Pasqua