Il topinambur

topinambur

Ha il sapore che ricorda il carciofo ed è simile alla patata, il topinambur (Helianthus tuberosus) è noto anche con il nome di rapa tedesca o di carciofo di Gerusalemme.

È un tubero ricco di benefici, fa parte dei tuberi della salute insieme alla batata o patata dolce, alla manioca e al taro.

 

 

Il topinambur è un ortaggio poco calorico. 100 grammi di topinambur crudo apportano al nostro organismo circa 73 calorie.

COTTO O CRUDO?

Possiamo consumare il topinambur cotto se vogliamo arricchire la nostra dieta di fibre vegetali che contribuiscono al corretto funzionamento dell’intestino. L’Inran per quanto riguarda il topinambur cotto non riporta altri valori nutrizionali rilevanti. 

Consumare il topinambur crudo, invece, permette di mantenere intatto il suo contenuto di vitamine e di sali minerali. E' inoltre ricco di potassio. 100 grammi di topinambur crudo contengono infatti 429 mg di potassio e apportano inoltre 4 mg di sodio, 4 mg di vitamina C, 14 mg di calcio, 17 mg di magnesio e piccole quantità di zinco, ferro, rame, selenio, vitamina E, vitamina A e manganese. 

INOLTRE...

 

Il topinambur è un alimento dalle ottime proprietà nutrizionali. E’ poverissimo di calorie, solo 30 Kcal per 100 g di prodotto, ma è allo stesso tempo ricco di inulina, per questo è considerato un alimento molto per chi soffre di diabete. L’inulina, inoltre, rappresenterebbe un terreno di coltura favorevole allo sviluppo della flora batterica intestinale. Per questo motivo il topinambur è un ortaggio da tubero che potrebbe essere consigliato a chi soffre di problemi digestivi.

 

Il consumo del topinambur è indicato soprattutto per arricchire la nostra alimentazione di fibre, antiossidanti, vitamine e sali minerali, con particolare riferimento al topinambur crudo.

Il topinambur contiene fibre sia solubili che insolubili. Un adeguato apporto di fibre nella dieta aiuta a ridurre i problemi di stitichezza e favorisce il corretto funzionamento dell’intestino.  E' inoltre fonte di biotina (vitamina H), molto importante nell’alleviare la stanchezza fisica, i dolori muscolari e gli stati d’inappetenza. 

 

Infine favorisce la secrezione del latte nelle neomamme, essendo le radici tuberizzate galattogene e ci aiuta ad arricchire la nostra dieta di ferro e di folati.

 

 

Tratto da Greenme.it  e coltivazionebiologica.it 

 

LA RICETTA:

INSALATA DI TOPINAMBUR

topinambur salat
Possiamo preparare i topinambur crudi grattugiati in insalata insieme a un po’ di indivia, carote, avocado a dadini e prezzemolo.

Questi tuberi si sposano bene soprattutto con noci e arachidi. Li possiamo quindi preparare in un’insalata di carote e topinambur crudo tagliato a listarelle sottili, con pomodorini, arachidi e verza.

Sono ottimi anche abbinati ad un'insalata a base di noci, 4 filetti di acciughe in salamoia, erba cipollina.

Ognuna di queste alternative si può variare aggiungendo altri ingredienti a piacere come per esempio fettine di mele o cipolle tagliate sottili o ancora scagliette di Pecorino.