Cannabis Medica

La cannabis, o marijuana, è stata utilizzata, per molti anni, a scopi medicinali. Diversi tipi di farmaci cannabinoidi sono disponibili negli Stati Uniti e in Canada; il dronabinol, il nabilone, e Nabiximols (non approvato dall'U.S. Food and Drug Administration) sono derivati ​​della cannabis farmaceutica. La cannabis medica o marijuana medica, è un genere di piante a fiore (angiosperma) coltivata per la produzione delle sue foglie e le sommità fiorite; è una droga e i pazienti la possono ottenere attraverso dispensari di cannabis e i programmi statali. L'effetto che i composti cannabinoidi hanno sui recettori dei cannabinoidi (CB1 e CB2), presenti nel cervello, può essere molto diversificato e creare diverse risposte farmacologiche in base alle caratteristiche dei paziente e delle formulazioni.

Il cannabinoide D9-tetraidrocannabinolo è stato scoperto avere effetti psicoattivi primari; gli effetti di diversi altri composti cannabinoidi chiave devono ancora essere completamente chiariti. Il dronabinol e il nabilone sono indicati per il trattamento della nausea e del vomito, associati alla chemioterapia e all'anoressia, con conseguente perdita di peso, e nei pazienti con sindrome da immunodeficienza acquisita. Tuttavia, il dolore e gli spasmi muscolari sono i motivi più comuni in cui la cannabis medica è raccomandata. Studi sulla cannabis medica mostrano un miglioramento significativo in vari tipi di dolore e spasticità muscolare.

Leggi tutto

Detossificazione Epatica

Il fegato è una ghiandola (la più grande del nostro organismo) a secrezione endocrina ed esocrina situata al di sotto del diaframma e sopra stomaco e colon traverso. Riveste un ruolo fondamentale nel metabolismo in quanto ne svolge e regola i compiti più importanti. Le sue funzioni principali sono le seguenti:

  • Funzioni di sintesi
  • Funzioni di accumulo
  • Funzioni cataboliche
  • Funzioni di escrezione

Funzioni di sintesi

Riguarda la maggior parte delle proteine plasmatiche (albumina, globuline (ad eccezione delle immunoglobuline)), dei fattori della coagulazione, (protrombina), dei composti azotati non proteici (urea, purine, pirimidine, eparina ecc.).

Leggi tutto

Succo di Nopal: limita l’assorbimento di grassi e zuccheri

Nome scientifico: Opuntia ficus indica (L.) Miller

Famiglia: Cactaceae

Nomi volgari: fico d’India, ficodindia, opunzia, nopal

Etimologia: Opuntia, da Opuntus, città della Focide (Grecia), ove abbondavano le piante succulente; ficus-indica con riferimento alle regioni di provenienza, le “Indie Occidentali”.

Leggi tutto

Perché la fitoterapia è il sistema medico più diffuso al mondo

Il termine fitoterapia è impiegato in senso ampio per descrive la conservazione del patrimonio di tutta la medicina tradizionale che richiede lo studio dell'antropologia e delle cure mediche storiche, formando la scienza dell'etnofarmacologia, la quale esclude categoricamente la farmacologia di sintesi. 

La medicina tradizionale include varie cure terapeutiche, prima fra cui la la preghiera, da sempre la più utilizzata e affermata dal poeta Sanguinetti presso un recente Convegno di Etnofarmacologia dell'Università di Genova.

Leggi tutto

La fitoterapia in Occidente ieri e oggi.

Antica coltivazione medicinale di Allium sativum L. (aglio)Juniperus communis L.La fitoterapia moderna di tradizione europea integra la cultura locale con le correnti orientali e americane, influenzate sia da tradizioni storiche, sia dalla ricerca scientifica.

La fitoterapia olistica non si concentra sulla malattia e le etichette che la classificano, bensì sull’analisi del carattere e della costituzione dell’intera persona per riequilibrare gli eccessi che possono sorgere dalla nascita, allo sviluppo, fino alla senescenza. L'analisi della salute deve soffermarsi sulle abitudini alimentari, l’ambiente quotidiano, i cambiamenti climatici, geografici e culturali.

La fitoterapia esiste dalla preistoria in ogni continente della terra. Oggi fino all’80% della popolazione terrestre utilizza fitoterapici per uso medicinale, dove spesso i mezzi economici per acquistare farmaci di sintesi brevettati non sono adeguati.

Valutando il rapporto tra rischio e beneficio, la fitoterapia gode di margini di sicurezza simile ai generi alimentari (Vedi grafico scaricabile).

Leggi tutto

popupnatale