• Home
  • Bio-Cultura
  • Cibo Sano

Na' tazzulella e' cafè .... solo se Bio però!

caffe1

C’è chi lo ama ristretto, chi lo beve lungo, chi lo preferisce macchiato....il caffè è un piacere da concedersi a piccole dosi. Se poi è prodotto in modo biologico e nel rispetto dell’uomo e della natura ancora meglio!

Scopriamone di più!

Leggi tutto

La tisana... è importante che sia "sana"!

infusiimg

La parola tisana deriva dal verbo greco "ptissein" che vuol dire "macinare l'orzo". Inizialmente quindi la tisana era esclusivamente un decotto di orzo, per poi trasformarsi con il tempo in qualsiasi infuso di una o più erbe con benefici sul nostro organismo. 

Leggi tutto

Le cecine in padella

cecine

200 gr acqua, 100 gr farina di ceci, sale, 1 cucchiaio di olio evo, 1 cucchiaio di cremor tartaro.

Sciogliere il sale nell'acqua mescolando. Quando il sale è sciolto, aggiungiamo la farina di ceci a pioggia, mescolando continuamente fino ad ottenere una pastella liscia e senza grumi.

Coprire con la pellicola trasparente e lasciamo riposare per almeno 1 ora, meglio se tutta una notte.

Riprendere la pastella dopo il riposo, aggiungere l'olio e mescolare bene.

Riscaldiamo una padella antiaderente con un filo d'olio, asciugandone l'eccesso con un tovagliolo. Versare la pastella con un mestolo e quando si formano delle bollicine .. girarle.

Ottime a colazione con miele o marmellata oppure nella versione salata... magari aggiungendo all'impasto del rosmarino tritato oppure condendole con del sugo al pomodoro!

 

 

 

Ragù di lenticchie

ragulent

Il ragù di lenticchie è un’alternativa tutta vegetale al classico ragù,

ecco come prepararlo:

 

Mettete in ammollo le lenticchie per una notte.

Preparate il soffritto, soffriggendo prima due spicchi di aglio interi in abbondante olio extravergine d’oliva e aggiungendo poi un trito di cipolla, carota e sedano, quando l’aglio sarà dorato. Salate e lasciate cuocere qualche minuto a fiamma moderata, mescolando spesso per evitare che il soffritto attacchi al fondo della pentola.

Scolate le lenticchie dall’acqua di ammollo e sciacquatele bene. Aggiungetele al soffritto e fatele saltare qualche minuto per insaporirle.

Rimuovete l' aglio, versate la passata di pomodoro e coprite il tutto con due mestoli di brodo caldo. Salate e pepate, aggiungete l'alloro e lasciate cuocere il ragù per 30-40 minuti a fiamma bassa e con un coperchio, fino a che le lenticchie saranno cotte (ma non sfatte).

Fate attenzione che il ragu non si asciughi durante la cottura ma anche che non sia troppo liquido (in questo caso togliete il coperchio per farlo asciugare).

 

Ingredienti necessari: 250g lenticchie, 700 ml di passata di pomodoro bio, 1 carota, 1 costa di sedano, 1 cipolla piccola, 2 spicchi di aglio, alloro, brodo vegetale bio, sale, pepe olio evo

 

Tortino cavolo cappuccio e patate

tortino patate 980

Lessate in acqua salata circa mezzo kg di patate.

Intanto tagliate  mezzo cavolo cappuccio a listarelle sottili e cuocetelo con solo un filo d’acqua, a fuoco lento (attenzione a non bruciarlo!) spegnere quando è appassito. Salare e mettere da parte.

Quando le patate sono tenere scolarle, pelarle e schiacciarle nello schiacciapatate.

Aggiungere un po’ di sale, cannella e noce moscata grattugiata, mescolare, aggiungere poi il cavolo cotto e mescolare.

Mettere tutto in una pirofila e schiacciare con la forchetta.

Grattugiare del pane vecchio integrale, ricoprire bene la superficie del tortino, versare anche un filo di olio evo.

Cuocere  in forno a 180° per ca. 30 minuti.... BUON APPETITO!