La pera

PERE DECANA PAD OR ITA CAT I 75 8d460ae48003ccaLa pera è un frutto antichissimo che nasce sui rami della pianta omonima cresciuta in Asia ed Europa fin dalla preistoria ed è presente in tantissime varietà, sono oltre cinquemila lcoltivate nel mondo, soprattutto in Cina e in Europa. Tra le più note troviamo la pera Abate, la più conosciuta, dalla forma allungata e dal colore verde/giallo con sfumature color arancio, sapore aromatico e consistenza granulosa, la pera Decana, dalla tonalità spiccatamente verde/aragosta e più arrotondata (quindi simile ad una mela), dolce ma leggermente acidula, e compatta, la pera Kaiser, di colore marrone ruggine più o meno uniforme, dolce e saporita, la pera William, leggermente tondeggiante e panciuta nella parte inferiore e la pera Cotogna, simile a un limone, sia per forma che per colorazione, infatti è giallognola con venature rossastre sparse. La pera è frutto di stagione a settembre, anche se il periodo di maturazione arriva fino a dicembre e la pera Abate matura anche da gennaio ad aprile, mentre la William inizia la maturazione un po’ in anticipo, ad agosto, per cui è la sola qualità che possiamo trovare anche durante l’estate inoltrata. L’albero del pero ha radici molto profonde, con foglie ovali e fiori bianchi o rosati che si sviluppano da gemme fruttifere all’estremità dei rami. Oltre a essere molto gustose, le pere possiedono moltissime proprietà utili all’organismo umano, scopriamo quali!

 

Leggi tutto

Una mela al giorno....

proprieta mela sulla pelle

E' il frutto per eccellenza: lo troviamo nella Bibbia come "frutto proibito", nella mitologia greca come "frutto della discordia" e persino nelle favole, chi non ricorda la mela avvelenata di Biancaneve!

Scopriamo tutte le porprietà benefiche di questo frutto che a livello nutrizionale di "proibito" e "avvelenato" non ha proprio nulla! Lo dice bene il detto "una mela al giorno toglie il medici di torno", in effetti la saggezza popolare raramente sbaglia.... 

 

Leggi tutto

Il Sorgo: le mille proprietà di questo cereale gluten free!

sorgo2Il Sorgo (Sorghum vulgare Pers), o anche saggina è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle graminacee. Diffuso in tutto il mondo (è il 5° cereale più diffuso al mondo dopo grano, riso, mais e orzo), il sorgo hnasce nell'Africa Nordorientale (tra l’odierna Etiopia e il Sahel semi-desertico) intorno all’8000 a.C. per poi diffondersi (adattandosi ai diversi ambienti) dall’India alla Cina, fino ad arrivare in Europa, nelle Americhe e in Australia. Si tratta quindi di uno dei primi cereali a essere coltivato dall’uomo, questo grazie alla sua capacità di resistere alla siccità e agli agenti atmosferici, tant’è che viene anche chiamato “pianta cammello” perché resiste a condizioni di estrema aridità grazie alle sue  minime esigenze idriche, adeguandosi  a condizioni ambientali diverse (anche particolarmente ostili). La temperatura più adatta al suo sviluppo è intorno ai 30-35°C, ma cresce anche a temperature più basse, non però al di sotto dei 14°. Attualmente il maggiore produttore mondiale di sorgo sono gli Stati Uniti. In Italia viene coltivato in Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria.
Oltre che per l’alimentazione umana, la pianta è utilizzata per la produzione di foraggi, per la creazione di scope in "saggina" e per l’estrazione di etanolo e come bio-carburante. Per l’alimentazione umana si utilizza in forma di "granella". Da questa viene estratto anche uno sciroppo, tant’è che per migliaia di anni il sorgo è stato utilizzato come dolcificante. Trasformato in farina, si usa per fare i biscotti e le torte, si trova spesso in commercio anche sotto forma di fiocchi da usare per arricchire una colazione sana ed equilibrata. Il sorgo possiede importanti proprietà benefiche per il nostro organismo.  

Leggi tutto

La rucola

rucolaDi rucola esistono due tipologie: quella coltivata, il cui nome scientifico è Eruca Sativa e quella selvatica Diplotaxix tenuifolia. Si tratta di piante simili, ma differenti per sapore, colore e foglie: quella coltivata ha un sapore meno intenso e presenta fiori di colore bianco e foglie più larghe e arrotondate.

La rucola affonda le sue radici (oltre che nel terreno) nella storia antica: venerata dagli antichi Romani, come toccasana protettivo dello stomaco e ottimo diuretico. La proprietà della rucola più nota e apprezzata nell’antichità era quella afrodisiaca ( era infatti  la pianta dedicata a Priapo, dio mitologico simbolo di fertilità e virilità) per questo nel tempo questa pianta ha subito una sorta di "censura", nascosta nei primi annali di agricoltura del periodo della Controriforma.

Per fortuna la ricerca scientifica più moderna ha riportato in auge le sue molteplici proprietà. Scopriamo di seguito quali sono.

Leggi tutto

Il basilico

basilico proprieta e ricetteE' il profumo delle estati italiane, eppure forse non sapete che la pianta è originaria dell’India. 

ll suo nome deriva dal latino “basilicum” e dal greco “basilikon phyton” che significa “pianta regale e maestosa”. Già nell’antichità gli usi del basilico andavano oltre quelli culinari, essendo  impiegato per creare profumi oltre che come rimedio curativo. Gli antichi egizi e i greci lo consideravano di buon auspicio per l'aldilà e lo utilizzavano per le imbalsamature. I cinesi e gli arabi erano a conoscenza delle sue proprietà medicinali, mentre i crociati ne riempivano le navi per allontanare insetti e cattivi odori.  Il basilico è infatti ricco di proprietà salutari. Scopriamo quali!

 

Leggi tutto